Benvenuti nel sito di Giovanni Galfetti

 
 

Figlio d'arte, ha frequentato la Scuola Magistrale dove il Mo. Livio Vanoni lo ha iniziato ai segreti dell'organo. Ha quindi proseguito gli studi presso il Conservatorio di Zurigo dove ha studiato armonia con Joseph Haselbach, direzione di coro con Klaus Knall e dove si è diplomato, nell’estate del 1988, nella classe d'organo della Maestra Janine Lehmann. Ha successivamente seguito dei corsi con Janine Lehmann e con Marie-Claire Alain (sull'opera di Jehan Alain). Ha insegnato alla Scuola Magistrale postliceale e all’ASP; attualmente è insegnante di musica e di didattica della musica presso il SUPSI - DFA di Locarno ed Esperto di educazione musicale nelle scuole elementari del Canton Ticino. Nel 2012, in collaborazione con Anna Galassetti, ha vinto il Credit Suisse Award For Best Teaching. E’ organista contitolare della Collegiata di S. Antonio di Locarno, membro della Commissione Diocesana di Musica Sacra, compositore di musica per teatro e per film. Come organista ha suonato, tra l’altro al Festival organistico di Magadino (1998) e ha al suo attivo numerose prime esecuzioni di opere, in particolare del compositore Claudio Cavadini (con il quale ha avuto per anni un intenso rapporto di collaborazione). Ha diretto per sedici anni (1994-2010) il Coro “Vos da Locarno”. E' stato membro della Commissione di revisione del programma di educazione musicale del Canton Ticino ed è coautore di pubblicazioni a carattere didattico ("Musica Maestro !" e "Solamente per cantare"). Collaborazioni musicali e teatrali con il clown Dimitri, l’Orchestra della Svizzera italiana, il Direttore d’orchestra Christoph Mueller, Lucilla Galeazzi, Nando Citarella, Hannes Schmidhauser, Nancy Fürst, Emmanuel Pouilly, Oliviero Giovannoni, Alessandro Marchetti, il Teatro Paravento, Bepi De Marzi, Michele Fedrigotti, Ares Tavolazzi, Walter Calloni Noel Mccalla e Arjen Lucassen (Shakary), Corry Knobel, Marcel Aeby, Mario Del Don, Francesca Dellea, Irina Simoneta, Danilo Moccia, Cristiano Califano, Nora Tigges, Manuel Rigamonti e Mauro Ghisletta. Attivo pure in ambito jazz con Brainstorm (1982-1990) e rock con Nightbirds, Mario Del Don Rock Menu (2 CD registrati: “Pan, buter e confitura” e “Gelati, castégn e südoo”)  e Shakary (3 CD all'attivo: Alya, The Last Summer e 2006). I musicisti che più l’hanno influenzato sono Johann Sebastian Bach, Wolfgang Amadeus Mozart, Francis Poulenc e Jon Lord. Nel 2004 ha costituito con Carlo Bava un duo di organo e ciaramella (Laetimusici) che ha pubblicato tre CD ("Era la notte che", 2004, “Laetimusici”, 2010 e “Il Natale dei semplici” con Lucilla Galeazzi, 2012) e che è molto attivo in ambito concertistico in Italia e in Svizzera.